Manca meno di un mese dall'entrata in vigore del Regolamento Generale sulla protezione dei dati.

Come dovrebbe comportarsi un’azienda che vuole mettere al centro il cliente, vero protagonista di questo cambiamento?

In questi mesi ogni azienda ha ricevuto molte informazioni per attuare la norma in modo corretto e per evitare eventuali problematiche legali.

Quello di cui si è parlato poco è il modo in cui mettere in atto il nuovo regolamento: la scelta dei processi che si deciderà di monitorare e quella delle aree in cui investire, faranno la differenza in ottica di CX.

Poiché ogni azienda è un mondo a sé, IL GDPR verrà attuato tecnicamente secondo le singole necessità; il nostro contributo oggi è quello di darvi le giuste domande per capire se le procedure per applicare la legislazione mettono al centro il cliente.

  • Ho ipotizzato diversi canali per comunicare i cambiamenti?
  • I canali che ho scelto per le comunicazioni sono in linea con il mio target?
  • L’informativa avrà una grafica intuitiva?
  • Ho strutturato la comunicazione in modo efficace affinché il cliente possa avere chiaro cosa cambia e cosa resta inalterato nel nostro rapporto cliente-azienda?
  • Ho ipotizzato una comunicazione con un linguaggio il più possibile informale e semplice?

Il GDPR ci permette di introdurre il primo esempio di cosa significa ideare o strutturare un tema aziendale in ottica di Customer Experience: al “budget tecnico” per espletare un processo “cliente-centrico” andrà affiancato un “budget cx” per assicurarsi che l’attività risulti facilmente fruibile per il cliente.